Natura

Staw otoczony lasem.
Cracovia non lascerà deluso chi apprezza il relax immerso nella natura. In città ci sono 5 riserve naturali con una superficie totale di circa 50 ettari. Si tratta di: Bielańskie Skałki, Bonarka, Panieńskie Skały, Skałki Przegorzalskie e Skołczanka. Nell’area di Cracovia sono accessibili anche frammenti di parchi paesaggistici: quello di Bielany-Tyniec (ben il 66% del parco rientra nei confini della città e comprende il Boschetto Wolski), di Tęczyn e di Dolinki Krakowskie, mentre non lontano dalla città, tra gli altri, il Parco Paesaggistico Dłubnia.

All’interno della città o dei suoi dintorni, si possono menzionare numerose aree ecologiche:il bosco di Rząska, i Prati di Nowa Huta, il laghetto di Dąbie, la Valle del Prądnik, il laghetto presso via Kaczeńcowej, la palude del torrente Rzewny, il bosco del colle Kadówa e il bosco di Witkowice. Il loro scopo è proteggere l’ecosistema, comprese specie animali e vegetali in via di estinzione.

Nella sola Cracovia ci sono 43 parchi con una superficie totale di quasi 400 ettari! I residenti amano riposare al Parco Jordan, al Parco Krowoderski e al Parco Tadeusz Kościuszko. Uno dei posti migliori per una bella passeggiata è il percorso lungo il Planty – un parco cittadino fondato nel 1822-1830 che “abbraccia” tutta la Città Vecchia. I lungofiume della Vistola, specialmente in estate, sono molto frequentati.

Vale anche la pena di menzionare le aree naturali al di fuori dei confini della città. A differenza del sud montuoso, le aree del nord della Regione Małopolska sono caratterizzate da dolci colline e abbondanza di prati e campi. È l’area più “agricola” della regione. Specie rare di piante e animali si trovano nell’Altopiano Miechowski. I turisti vengono qui principalmente per ammirare i prati floreali xerotermici unici su scala europea, composti da incantevoli orchidee – ogni anno qui si svolge il “Festival delle Orchidee”. Un’altra area importante è la Foresta Niepołomicka, un complesso forestale con 6 riserve naturali, con una superficie totale di 94 ettari. I turisti sono attirati non solo dai magnifici esemplari di fauna e flora (è attivo nella foresta un centro di allevamento di bisonti), ma anche numerosi sentieri boschivi (incluso un percorso educativo) e il percorso ciclabile Niepołomice - Szarów.